Archive for the ‘John Law’ Category

Chi è Bianco?

19 febbraio 2012
Chi è Bianco?
di John Law,
Stormfront Senior Moderator

“Nazionalismo Bianco.” Entrambe queste parole sono ugualmente importanti.
Buonasera, sono John Law, Stormfront Senior Moderator e membro di National Vanguard.
Stasera mi piacerebbe discutere della prima parte del termine ‘White Nationalist’ e rispondere alla domanda “Chi è Bianco?”

E’ un giusto quesito, una domanda davvero fondamentale. I nostri nemici non hanno difficoltà ad individuarci così, ma a volte le persone che stanno diventando razzialmente consapevoli hanno difficoltà a rispondere a questo interrogativo. E’ il tipo di domanda che può creare argomenti cavillosi e noiose discussioni tecniche. Queste cose vanno bene nel loro contesto, ma ciò di cui la gente ha realmente bisogno, per iniziare questo cammino verso il Nazionalismo Bianco, è una definizione semplice che può essere facilmente applicata a quasi ogni situazione.

Quindi, in risposta alla domanda: “Chi è Bianco?” noi rispondiamo: “I non-Ebrei di discendenza interamente Europea. Nessuna eccezione.”

Cosa comprende la parola “Europeo?” Quelle zone a nord del Mediterraneo e ad ovest degli Urali corrispondenti grosso modo a ciò che era precedentemente nota come cristianità Europea.

Da notare la parola “interamente” — “di discendenza interamente Europea”. A volte una persona può farci sapere di essere in piccola parte non-Bianca, circa 1/64esimo o 1/128esimo, per poi chiederci se lo consideriamo ancora come Bianco. La risposta è che se una persona si identifica con la sua parte non-Bianca, tanto che si preoccupa e si sente in dovere di parlarcene, noi lo consideriamo come un non-Bianco.

Se qualcuno dovesse dire di avere il 12,5% di sangue Amerindo, per quanto ci riguarda, è questo ciò che è, ovvero 1/8esimo non-Bianco. Questo è qualcosa su cui non possiamo transigere. O sei Bianco o non lo sei.

D’altronde, su una piattaforma virtuale anonima, non abbiamo il contatto faccia-a-faccia che abbiamo nel mondo reale. Non abbiamo gli indizi visivi, il linguaggio del corpo, le espressioni vocali, le espressioni facciali, le impressioni complessive che possiamo riscontrare in un incontro dal vivo. In incontri di persona, se qualcuno appare come Bianco, sembra Bianco, si comporta da Bianco, dice di essere Bianco, possiamo tranquillamente presumere che esso lo sia. Ma su una piattaforma virtuale anonima non abbiamo indizi visivi e uditivi. Un utente può postare a tutti una foto di chiunque e pretendere di essere quella persona, ma se non lo abbiamo incontrato dal vivo, non sappiamo chi realmente esso sia. Su una piattaforma virtuale anonima tutto ciò che abbiamo è ciò che un utente scrive, e se scrive che è in parte non-Bianco, allora questo è quello che è, in parte non-Bianco.

Il Dr. William Pierce ha detto in proposito:

Chi può dire che egli non abbia completamente ascendenze non-Ariane nel suo albero genealogico? Non io. La maggior parte delle persone può dire chi sono i propri genitori e nonni. Solo alcuni Americani possono risalire fino a quattro generazioni. Dubito che almeno l’uno per cento degli americani possa andare indietro di sei generazioni, con qualsiasi grado di certezza. Ebrei e liberali colgono la palla al balzo per confondere la gente con l’affermazione che siamo tutti meticci, che non esiste una razza “pura”, ecc – quindi, non serve a niente cercare di preservare la Razza Bianca, perché in realtà essa non esiste.

Sono sicuro che non vi siete fatti ingannare da questo sofisma. Dobbiamo essere pratici. Sappiamo che esiste una Razza Bianca, e che è facile selezionare le persone da quella razza che costituiscono un relativamente “puro” sotto-gruppo. Io non sono un esperto di etnologia Amerinda, ma so che gli indiani sono composti da molte tribù che erano razzialmente distinte, che vanno dal Caucasoide al Mongoloide. Quindi, se uno ha una componente Indiana, dipende molto da quale tribù. Come regola molto approssimativa, se una persona sembra Bianca e reputa se stesso Bianco ed è il tipo di persona a cui ai nostri membri non dispiacerebbe far sposare le loro sorelle, e se sappiamo che lui è più di un sedicesimo non-Bianco, lo consideriamo Bianco.

Come ho detto, questa è una regola approssimativa. Una persona può credere che uno dei suoi nonni sia un Indiano perché quei nonni vivevano in una riserva. Ma il fatto è che molte persone che si ritengono oggi Indiani e vivono nelle riserve sono più Bianchi degli Indiani, a causa dell’iniziale mescolanza razziale tra Bianchi e Indiani.

Questo tipo di domanda, sull’essere in parte non-Bianco, è posta incessantemente su Stormfront. Alcuni utenti fanno semplicemente un’innocente domanda, ma spesso gli altri sono anti-Bianchi alla disperata ricerca di modi per mostrare che siamo tutti meticci, che non esiste un qualcosa come la razza, che l’incrocio fra razze è buono e naturale, che tutti noi dovremmo solo andare a casa e lasciare che le cose seguano il loro corso.

Possono iniziare con un’affermazione estrema su qualche piccola mescolanza, diciamo 1/64esimo. Al che, se noi lo identifichiamo come non-Bianco ci reputano dei fanatici, ma se accettiamo loro e la loro pretesa, iniziamo a precipitare in un fatale pendio scivoloso. Si chiederanno “se 1/64esimo va bene, allora anche 1/32esimo va bene, perché c’è poca differenza fra i due”. E se va bene questo allora anche 1/16esimo deve essere ok. E così via, giù per questa discesa. Il loro fine ultimo è quello di metterci su questo pendio scivoloso perchè esso si conclude con “C’è solo una razza, la razza umana.”
Con questo, la razza Bianca è definita come inesistente.

Anche dopo che questi “anti” sono stati confutati, ritornano dopo qualche giorno con la stessa domanda, come se non ci fosse stata nessuna chiarificazione precedente, nella speranza che possano ostacolare un paio di nuovi arrivati e piantare i semi del dubbio. Tutto questo continua all’infinito.

Un’altra tattica della massa egualitaria è quella di tentare di ridurre le basi del Nazionalismo Bianco a qualcosa di assurdo e superficiale, come il colore della pelle. La nostra tesi è che siamo un popolo distinto e unico con la nostra cultura, la nostra storia e il nostro destino. Non abbiamo solo il diritto, ma il dovere morale di perpetuare noi stessi. Fare qualcosa in meno equivarrebbe al suicidio razziale. Noi facciamo di tutto per preservare la biodiversità, i gufi maculati, le lumache, i gorilla di montagna, etc. I Bianchi Europei meritano meno preservazione?

Un altro post che appare infinitamente su Stormfront è quello che denuncia i vari popoli Europei di non essere veramente Bianchi. In risposta a questa falsa accusa, la National Vanguard ha dichiarato che:

Grazie alla deplorevole comprensione generale sulla razza, è necessario per noi sottolineare che i Bianchi sono i discendenti di tutti i popoli storicamente Europei, tra cui gli Irlandesi, gli Slavi, gli Spagnoli, gli Italiani, i Greci, così come i Tedeschi, gli Scandinavi, i popoli Anglo-Sassoni, etc., purché non vi sia traccia visibile di commistioni non-Bianche. National Vanguard celebra la diversità culturale della razza Bianca. Le nostre fantastiche lingue, tradizioni e culture sono un punto di forza. Siamo pan-Europei nelle nostre opinioni e ci opponiamo incondizionatamente verso i conflitti tra popoli Bianchi. Forze esterne spesso sfruttano un’etnia Bianca contro un’altra. Non scusiamo rancori anti-Bianchi o “gare a punti” storiche, e costantemente opereremo per la riconciliazione e l’unità in luoghi come l’Irlanda del Nord o i Balcani. La nostra parola d’ordine è mai più guerre fratricide


Quindi, ancora, in risposta alla questione “Chi è Bianco?”, noi rispondiamo:
“I non-Ebrei di discendenza interamente Europea. Nessuna eccezione.”
E se tu ci dici che non lo sei noi ti crederemo.
Io sono John Law, grazie per avermi ascoltato
.